Cronaca

Liceo classico, i "ragazzi" della terza "E" festeggiano i 63 anni della maturità

Dal 1953 ad oggi, gli ormai ex alunni hanno continuato a vedersi ogni anno in occasione del tradizionale incontro estivo

I "ragazzi" della terza "E"

Tempo d’estate, tempo di incontri. E lo è stato per gli ultraottantenni superstiti “ragazzi" della terza "E“ del liceo classico "Empedocle" di Agrigento, i quali si sono riuniti per festeggiare i 63 anni della maturità classica.

L’incontro è avvenuto in una calda serata d’agosto, presso un caratteristico locale affacciato sul porticciolo turistico di San Leone. Amici e familiari hanno voluto condividere la gioia di avere raggiunto un traguardo tanto ambizioso.

Calogero Baldanza è intervenuto accompagnato dalla moglie Lucia, Pippo Micciché con la cugina, Carmelina Inglima, Calogero Patti con i figli Mary e Andrea e il nipote Danilo Buoni; ultimi Enzo Motta e Vincenzo Vanadia. Assai gradita e apprezzata è stata la partecipazione di Luisa Consiglio, vedova di Dino Moscato e di Giovanna Lauricella, la figliola del  Docente  di Latino e Greco, Antonio Lauricella.

Le vedove dei compagni di scuola Piparo e Pancucci, grate e commosse per essere state ricordate, non hanno potuto raggiungere l’allegra brigata per difficoltà di carattere logistico.

Nel corso della serata un commosso  ricordo è stato riservato alla memoria dei compagni scomparsi: Domenico Fregapane, Ignazio Giudice, Enzo Giudice, Salvatore Mammano, Dino Moscato, Francesco Pancucci, Salvatore Piparo, Franco Sanfilippo, Giovanni Sciortino, al professor Antonio Lauricella e al professor Nunzio Marchese, docente di Storia e Filosofia, scomparso lo scorso 26 febbraio all’età di 94 anni a Firenze, dove viveva con la moglie.

Dal 1953 ad oggi, i ragazzi della terza "E"  hanno continuato  a vedersi ogni anno in occasione del tradizionale incontro estivo nella città dove sono cresciuti e si sono formati culturalmente per mantenere tra di loro saldi e duraturi rapporti di amicizia nonostante le distanze che li separano.

Attraverso  questi incontri vogliono trasmettere un messaggio ai giovani d’oggi. Il messaggio dell’amore allo studio, del rispetto verso la famiglia, della riconoscenza verso i docenti, della amicizia, quella vera, e della solidarietà, valori che stanno a fondamento della società civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo classico, i "ragazzi" della terza "E" festeggiano i 63 anni della maturità

AgrigentoNotizie è in caricamento