rotate-mobile
Aggressioni / Licata

Picchia un figlio con un bastone di ferro e investe l'altro con l'auto: 52enne rischia il processo

La procura fa notificare l'avviso di conclusione delle indagini preliminari: contestate due ipotesi di lesioni aggravate e la minaccia

Sbatte con violenza il figlio contro un muro e lo sperona con l'auto mentre si trova in sella alla bici, ferendolo in maniera seria. Violenza pure contro l'altro figlio che sarebbe stato picchiato con un manico di scopa di ferro. Il tutto sarebbe avvenuto per futili motivi.

Un cinquantaduenne di Licata - Gaetano La Cognata - rischia adesso di finire a processo per due ipotesi di reato di lesioni aggravate e una di lesioni. Il pubblico ministero della procura della Repubblica, Giulia Sbocchia, ha fatto notificare nei suoi confronti l'avviso di conclusione delle indagini preliminari, atto che potrebbe preludere alla richiesta di rinvio a giudizio.

Due gli episodi al centro della vicenda giudiziaria avvenuti fra il 18 e il 19 novembre del 2020. La Cognata, al culmine di un banale litigio, avrebbe afferrato uno dei due figli per la maglietta e lo avrebbe strattonato violentemente contro il muro della casa provocandogli un trauma da contusione alla spalla e un'escoriazione.

L'indomani ci sarebbero stati altri due episodi ravvicinati ancora più gravi. Un nuovo litigio, anche in questo caso scaturito da un motivo banale, lo avrebbe spinto ad aggredire l'altro figlio colpendolo ripetutamente e violentemente sulla spalla sinistra con un manico di scopa di ferro provocandogli escoriazioni al collo e al viso. 

Poco dopo si sarebbe scagliato contro il figlio aggredito il giorno prima speronando con la propria auto la bici del ragazzo che cadde rovinosamente a terra riportando un trauma al ginocchio. 

Nel corso dell'aggressione, inoltre, avrebbe minacciato di morte i figli gridandogli che li avrebbe ammazzati. 

Con l'avviso di conclusione delle indagini preliminari, il difensore - l'avvocato Gianfranco Pilato - potrà prendere visione di tutti gli atti, chiedere alla procura di svolgere nuovi atti di indagine, produrre memorie e documenti e sollecitare un nuovo interrogatorio dell'indagato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia un figlio con un bastone di ferro e investe l'altro con l'auto: 52enne rischia il processo

AgrigentoNotizie è in caricamento