rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Licata

Vertenza infinita con una partecipata della Regione, dopo 16 anni di causa viene assunto

In seguito a quattro processi e alla trasformazione di una società, un cinquantottenne ottiene il contratto di lavoro a tempo indeterminato

Lavoratore licatese di una società consortile instaura una vertenza e, dopo sedici lunghissimi anni, si vede riconoscere l'esistenza di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. A porre fine alla complessa vicenda, che risale al 2004, è stata la sezione lavoro del tribunale di Palermo che ha dato ragione ad un cinquantottenne di Licata che chiedeva il riconoscimento di un vincolo di lavoro subordinato alla Servizi Ausiliari Sicilia Scpa, società consortile per azione partecipata dalla Regione Sicilia che si occupa, fra le altre cose, delle attività di valorizzazione del patrimonio immobiliare. 

Il cinquantottenne, sedici anni fa, si era rivolto al tribunale di Palermo per chiedere che venissero dichiarati illegittimi i contratti di fornitura e prestazione di lavoro temporanea stipulati con la Multiservizi Spa, altra società partecipata dalla Regione che, ben presto, si avviò verso il fallimento e la liquidazione. 

Dopo un infinito contenzioso, scandito da quattro procedimenti e l'uscita di scena della Multiservizi, a causa del fallimento, con la Servizi Ausiliari Sicilia, che di fatto ha preso il suo posto, l'uomo ha ottenuto l'assunzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza infinita con una partecipata della Regione, dopo 16 anni di causa viene assunto

AgrigentoNotizie è in caricamento