rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Licata

"Siamo dell'Isis, la notte di Capodanno faremo un attentato", avviate indagini

La polizia è al lavoro ed ha già acquisito i tabulati per scoprire da dove sia partita la chiamata. Non ci sono dubbi sul fatto che, a fare quella telefonata, sia stato un mitomane

"Siamo dell'Isis, domani sera, la notte di Capodanno, faremo un attentato". Queste, grosso modo, le parole utilizzate nella telefonata di minaccia giunta, nel pomeriggio, al centralino del Municipio di Licata. A farla è stato un anonimo. 

La polizia di Stato ha avviato le indagini ed ha già acquisito i tabulati per scoprire da dove sia partita la telefonata. Non ci sono dubbi sul fatto che, a fare quella telefonata, sia stato un mitomane. Probabilmente una persona disturbata. Qualcuno che comunque ha creato allarme. E non perché quelle parole siano state ritenute attentibili, ma perché, naturalmente, sono risultate, inizialmente, inquietanti.

Se la polizia riuscirà ad identificare chi ha fatto la telefonata, questa persona verrà denunciata alla Procura quasi certamente per procurato allarme.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Siamo dell'Isis, la notte di Capodanno faremo un attentato", avviate indagini

AgrigentoNotizie è in caricamento