Cronaca Licata

"Spara contro la casa di un rivale dopo una lite sull'affitto": arrestato 76enne

Secondo i carabinieri è l'autore dei fatti avvenuti ieri a Licata: a riprendere tutto sarebbero state le videocamere di sorveglianza

Vi sarebbero motivazioni personali, connesse al mancato pagamento di un affitto dietro i colpi di pistola sparati ieri a Licata contro l'abitazione di un commerciante a Licata.

Ad accertarlo le rapidissime indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Licata che hanno consentito di arrestare un pensionato di 76 anni licatese residente in Germania che è accusato di tentato omicidio e porto abusivo di arma da sparo. 

Colpi di pistola contro la casa di un rivale, Lucarelli: "Ancora una volta usata la violenza per risolvere i problemi"

Tutto sarebbe partito da una lite tra l'arrestato e la vittima, un bracciante agricolo di 50 anni, sul costo d'affitto di un magazzino. Dopo il diverbio il pensionato si è allontanato ed è poi tornato impugnando una pistola. Dalla strada l’uomo ha esploso alcuni colpi verso il balcone dell’abitazione del rivale che in quel momento si trovava all’interno con la sua famiglia.

I colpi, solo per un caso fortuito secondo gli inquirenti, non ha provocato feriti nonostante alcuni proiettili sino penetrati all’interno dell’appartamento. A raccontare la dinamica sono state le immagini della videosorveglianza. I militari hanno raggiunto l'arrestato presso la sua casa di campagna. Il settantaseienne ha consegnato la pistola, un revolver Ruger 347 magnum, regolarmente detenuta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spara contro la casa di un rivale dopo una lite sull'affitto": arrestato 76enne

AgrigentoNotizie è in caricamento