Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

"Nascondeva in macchina ovuli di eroina", arrestato un 29enne

Il giudice ha, dopo la convalida, disposto l'obbligo di dimora a Licata. I carabinieri però, nel frattempo, gli hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare per l'inchiesta antidroga "Capolinea"

(foto ARCHIVIO)

E’ stato trovato con ovuli di eroina, per un totale di 22 grammi di roba, ed è stato arrestato, in flagranza di reato, dalla Guardia di finanza. Ad essere bloccato è stato Ebrima Ceesay, 29 anni, originario del Gambia e residente a Licata. Il giovane è stato bloccato nella serata di mercoledì mentre saliva in macchina. I finanzieri con l'aiuto del cane antidroga hanno rinvenuto la "roba" nell'abitacolo dell'utilitaria. E' stato, appunto, arrestato in flagranza di reato per l'ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Subito dopo le formalità di rito è stato portato alla casa circondariale "Di Lorenzo" di Agrigento.  

Ieri, davanti al giudice Zambino, la convalida. Il pm chiedeva la custodia cautelare in carcere. La difesa invece, rappresentata dall'avvocato Gaspare Lombardo, ha chiesto la liberazione dell'indagato. Il magistrato ha convalidato l'arresto ed ha applicato l'obbligo di dimora a Licata, con divieto di uscire prima delle 7 e con l'obbligo di rientrare entro le 21.

Il giovane è risultato, però, essere irreperibile da quando è stata realizzata l’operazione antidroga – inchiesta sviluppata e portata a termine dai carabinieri della compagnia di Licata – denominata “Capolinea” dello scorso luglio. In carcere, ieri mattina, i carabinieri gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per la loro inchiesta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nascondeva in macchina ovuli di eroina", arrestato un 29enne

AgrigentoNotizie è in caricamento