menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veronica Cusumano e Mirko Giugno

Veronica Cusumano e Mirko Giugno

"Sesso con disabili nella comunità degli orrori", istruttoria chiusa: la parola al pm

Il titolare del laboratorio dove uno dei ragazzi invalidi avrebbe fatto delle analisi è l'ultimo teste ascoltato prima della requisitoria

L'ultimo teste della difesa - il titolare di un laboratorio di analisi - non ricorda se uno dei disabili che avrebbe avuto un rapporto sessuale con l'imputata aveva fatto un prelievo per accertare la presenza di droghe nell'organismo. La sua audizione chiude l'istruttoria del processo a carico di Veronica Cusumano e Mirko Giugno, entrambi di 29 anni, operatori delle cooperative “Libero Gabbiano” e “Arcobaleno” di Licata, accusati di violenza sessuale ai danni dei disabili ospiti della struttura.

L'ipotesi della Procura è che i due imputati abbiano fatto sesso, in diverse circostanze, con gli ospiti della struttura, minori di sedici anni e disabili psichici. La legge, infatti, equipara questi rapporti, anche se consenzienti, alla violenza sessuale.

I fatti contestati risalgono al periodo compreso fra il settembre del 2014 e il giugno dell'anno successivo. Il processo, per varie lungaggini, compreso il trasferimento dalla prima alla seconda sezione per questioni organizzative, si è prolungato e solo adesso si è chiusa l'istruttoria dibattimentale.

Il 16 febbraio il collegio di giudici presieduto da Wilma Angela Mazzara darà la parola al pubblico ministero per la requisitoria e ai difensori degli imputati - gli avvocati Santo Lucia e Salvatore Manganello - per le arringhe conclusive. Nell'inchiesta sono stati coinvolti altri due operatori che hanno seguito una strada processuale diversa. Le stesse coop, peraltro, sono finite al centro di un'altra indagine, sviluppata parallelamente, che ha accertato l'esistenza di una vera e propria associazione a delinquere, messa in piedi dai responsabili delle coop, che estorcevano ai dipendenti parte dello stipendio col più classico sistema del "cavallo di ritorno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento