rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Il verdetto definitivo / Licata

Sesso con ragazzina disabile: condanna definitiva e arresto per 75enne

Con un'altra giovanissima l’aggressione non sarebbe riuscita per l’opposizione della vittima che lo colpì con calci e pugni facendolo desistere: l'anziano deve scontare una pena residua di 2 anni, 8 mesi e 13 giorni

Ricorso inammissibile: con il sigillo della Cassazione diventa definitiva la condanna a 4 anni di reclusione per Vito Florio, 75 anni, di Licata, accusato di avere costretto una ragazzina affetta da problemi psichichi ad avere rapporti sessuali con lui.

Con un'altra giovanissima l’aggressione non sarebbe riuscita per l’opposizione della vittima che lo colpì con calci e pugni facendolo desistere. I fatti sarebbero avvenuti alla periferia di Licata, tra il 2014 e il 2016. Una delle due ragazze vittime delle sue attenzioni sessuali, all'epoca quindicenne, avrebbe problemi psichici e l’altra era dodicenne. In questo lasso di tempo l’uomo avrebbe abusato della ragazza con problemi psichici, e solo nel 2016, invece, della dodicenne. Subito dopo questo fatto, che sarebbe accaduto il 29 agosto, l’uomo venne arrestato e messo ai domiciliari.

Il racconto delle ragazze alle proprie madri fece scattare le indagini. Le indagini sono procedute in maniera abbastanza spedita e la procura, a conclusione dell’attività istruttoria, aveva chiesto al giudice, ottenendolo, di disporre il giudizio immediato. Gli abusi sarebbero stati commessi approfittando della circostanza che i genitori, suoi amici, gliele affidavano quando andavano al lavoro. I giudici della Corte di appello, in una delle prime udienze, avevano emesso un’ordinanza con la quale disponevano di sentire di nuovo le vittime e la madre di una di loro che raccolse le confidenze della figlia e denunciò l’episodio. 

Le accuse sono state ritenute attendibili e riscontrate in tutti i gradi di giudizio in cui l'imputato è stato riconosciuto colpevole. La sentenza è stata identica in tutti i gradi di giudizio.

Le due ragazzine si sono costituite parte civile con l’assistenza degli avvocati Angelo Benvenuto e Giuseppe Sorriso che hanno ottenuto la condanna dell'imputato al risarcimento del danno. 

Florio deve scontare un residuo di pena di 2 anni, 8 mesi e 13 giorni di reclusione. Trattandosi di reati ostativi ovvero di quelli che non prevedono la possibilità di accedere a misure alternative alla detenzione, nelle prossime ore sarà arrestato e portato in carcere per dare corso all'ordine di esecuzione della pena della procura della Repubblica. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con ragazzina disabile: condanna definitiva e arresto per 75enne

AgrigentoNotizie è in caricamento