menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ruspe in azione in contrada Pisciotto

Ruspe in azione in contrada Pisciotto

Tornano le ruspe, si demolisce la villetta del presidente del "Comitato per la casa"

Stamani la ditta Patriarca Salvatore è intervenuta in contrada Pisciotto, sulla costa. I tecnici del Comune hanno iniziato le operazioni che precedono l'abbattimento. Fotogallery all'interno

A Licata la ditta Patriarca Salvatore, che per conto del Comune sta eseguendo le demolizioni delle case abusive, ultimato l’intervento in via Nestore Alotto (dove è stato abbattuto un immobile di due piani al grezzo), oggi si è trasferita in contrada Pisciotto, lungo la costa, dove in precedenza erano stati già demoliti tre edifici abusivi. Lo stabile da abbattere in questo caso è quello di Angelo Curella, presidente del “Comitato per la tutela della casa”, organismo al quale sono iscritti ben 80 proprietari di immobili da demolire. Sul posto, quando intorno alle 9.30 sono arrivate le ruspe, oltre ai tecnici del Comune, i delegati della procura di Agrigento e le forze dell’ordine, erano presenti all’incirca 20 rappresentanti del “Comitato per la tutela della casa”, compreso il presidente Curella.

I tecnici del Comune hanno iniziato le operazioni che precedono l’intervento delle ruspe. Al Pisciotto è arrivato anche l’avvocato Giuseppe Arnone, che negli scorsi mesi ha assistito alcuni dei titolari di stabili da abbattere, il quale ha preannunciato la presentazione di un ricorso al giudice delle esecuzioni avverso la demolizione dello stabile in questione.

"Ci chiediamo - è il commento di Giovanni D'Angelo, vice presidente del "Comitato per la tutela della casa", presente sul posto - che fine ha fatto la proposta del presidente della Regione, Rosario Crocetta, il quale in occasione della sua recente visita a Licata si era impegnato a presentare un disegno di legge che sospendesse le demolizioni delle villette sul mare per un anno, per permettere ai Comuni di presentare piani per l'utilizzo di questi strutture come attività ricettive o, in ogni caso, per servizi al turismo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento