menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ruspe in azione a Licata

Ruspe in azione a Licata

Licata, rinviata la demolizione della villetta sulla statale 115

Il Comune aveva convocato i proprietari dei due edifici attigui da demolire, ma nessuno si è presentato. Intanto, in contrada Sopo, si stanno rimuovendo le macerie dell'ultima demolizione

È saltata, stamattina a Licata, la demolizione della villetta di contrada Gallodoro, zona balneare posta nei pressi della statale 115 per Gela.

Il Comune aveva convocato sul posto, alle 8.30 del mattino, i proprietari dei due stabili attigui alla villetta da demolire. Considerato che i tre edifici sono contigui, e l’abbattimento della villetta potrebbe provocare danni alle altre case, era infatti necessario che i titolari degli altri due assistessero alle demolizione. Nessuno dei proprietari delle altre due villette, però, si è presentato, perciò la demolizione è stata rinviata.

Sul posto, stamani, erano arrivati i delegati della procura della Repubblica di Agrigento, i tecnici del dipartimento Urbanistica del Comune, le ruspe della ditta Patriarca Salvatore e molti rappresentanti delle forze dell’ordine. L’intervento è stato rinviato a data da destinarsi. E la ditta che sta eseguendo le demolizioni è tornata al lavoro in contrada Sopo, dove sta rimuovendo le macerie dell’ultima villetta demolita.

Intanto per oggi è attesa la decisione del giudice sui quattro ricorsi presentati da ex proprietari di edifici da demolire. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento