Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Rifiuti e lavoro, vertice in Prefettura: nessuna emergenza igienico-sanitaria

Le sigle sindacali, considerato l’imminente passaggio della gestione del servizio ad un’azienda privata, hanno chiesto garanzie per il mantenimento dei livelli occupazionali

(foto ARCHIVIO)

"Nessuna emergenza igienico-sanitaria a Licata, la raccolta dei rifiuti e lo spazzamento proseguono regolarmente e senza alcuna interruzione". A comunicarlo, durante un vertice in Prefettura, è stato il gestore che si occupa del servizio. La richiesta, al prefetto di Agrigento, di convocazione di una riunione era stata fatto visto che si ipotizzava una situazione precaria dal punto di vista ambientale. "Nel corso dell’incontro è stato accertato, appunto, che non c’è alcuna emergenza" - ha spiegato stamani il sindaco Galanti - . 

I rappresentanti dei lavoratori, considerato l’imminente passaggio della gestione del servizio ad un’azienda privata, hanno chiesto garanzie per il mantenimento dei livelli occupazionali. E’ stato stabilito che la questione sarà esaminata in un tavolo di confronto tra Srr e lavoratori, con l’amministrazione comunale (che non è il datore di lavoro degli operatori ecologici) che si è impegnata a collaborare affinchè si trovi una soluzione che rispetti le esigenze di ognuna delle parti in causa.

A presidere il vertice - sulle preoccupazioni dei lavoratori e sulla questione rifuti - è stato il prefetto Dario Caputo. La delegazione del Comune di Licata era composta dal sindaco Giuseppe Galanti, dal vice sindaco Antonio Montana, dall’esperto del sindaco Tony Licata. Presenti Claudio Guarneri e Gaetano Alletto, rispettivamente direttore generale e componente la Srr, Pietro Lucchesi, amministratore dell’Apea e per la Cgil Vincenzo Iacono, Salvatore Centorbi e Vincenzo Graci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e lavoro, vertice in Prefettura: nessuna emergenza igienico-sanitaria

AgrigentoNotizie è in caricamento