"Rapine in banca a Licata e Ribera", le condanne sono definitive

Nei guai, quando scattò l'operazione dei carabinieri, finirono quattro palermitani e due riberesi

La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d'appello di Palermo che poi era la stessa di quella del tribunale di Sciacca. Sono diventate dunque definitive le condanne agli autori delle rapine in banca messe a segno fra il dicembre del 2015 e il gennaio dell'anno successivo fra Ribera e Licata. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. Ad agire due basisti riberesi che si sarebbero occupati della logistica, pianificando i percorsi di arrivo e di fuga dei 4 complici palermitani. Il riberese Giuseppe Triassi, 27 anni, aveva subito patteggiato la pena a 2 anni e 6 mesi di reclusione. Giuseppe Centurione, 31 anni, era stato condannato a 3 anni e 4 mesi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Rapine in banca", condannati esecutori e basisti 

Condanne confermate in Appello, con la successiva rinuncia di ricorrere in Cassazione per i 4 palermitani. I sei - secondo l'accusa formalizzata dai carabinieri che si sono occupati dell'inchiesta e degli arresti - avrebbero rapinato, il 10 dicembre del 2015, la banca popolare Sant'Angelo di Ribera: bottino oltre 20 mila euro e poi, il 18 gennaio del 2016, avrebbero arraffato 5 mila euro dalla banca Sella di Licata. 

Rapine in banca, scatta l'operazione: 6 arresti 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento