La rapina al distributore di carburanti, ritrovata l'auto usata: è devastata dalle fiamme

La macchina, stando a quanto è emerso, è risultata essere oggetto di un furto messo a segno poche ore prima rispetto al colpo all'impianto

(foto archivio)

Questa volta - contrariamente a 18 giorni prima - è stata ritrovata bruciata. Il segnale chiaro e inequivocabile che abbiano voluto cancellare tracce e indizi possibilmente rimasti nell'abitacolo di quell'autovettura utilizzata per mettere a segno, sabato sera, la rapina ai danni della Sicilpetroli lungo la statale 115. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pistola in pugno arraffano i soldi: seconda rapina in 18 giorni per distributore di carburanti

A ritrovare il mezzo, carbonizzato, sono stati i poliziotti del commissariato cittadino. Era poco distante, in mezzo alla campagna, dal distributore di carburante razziato dai due criminali, uno dei quali aveva in pugno una pistola. Ancora una volta l'auto è risultata essere rubata. Non ci sono certezze categoriche - spetterà all'attività investigativa mettere dei punti fermi - ma non è da escludersi, visto il quasi identico modus operandi, che fra i due colpi possa esserci un collegamento. E' stata sempre la stessa "mano" ad agire? Se lo stanno chiedendo anche i poliziotti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento