menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impennata di positivi a Licata, il sindaco: "La zona rossa ha gravi ricadute sull'economia"

Pino Galanti lancia un appello ai giovani: "No assembramenti e uscite di casa solo per estrema necessità. Non abbiamo abbastanza uomini e mezzi per controllare tutto, per sconfiggere la pandemia serve un grande senso di responsabilità”

Impennata di casi di Covid-19 anche a Licata che rischia la zona rossa. Il sindaco Pino Galanti, che assieme all'Asp di Agrigento, continua a monitorare l'evolversi della situazione, lancia un accorato appello: "Uscite solo in caso di estrema necessità". Sono 200, infatti, i tamponi positivi al Coronavirus in città.

“Il monitoraggio sui numeri – dice il sindaco di Licata – viene eseguito con grande attenzione e costanza, in continuazione, con l’azienda sanitaria provinciale di Agrigento. Sindaco e giunta, dunque, sono vigili, ma l’eventuale dichiarazione di 'zona rossa' per la nostra città compete esclusivamente al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che decide sulla base dei dati sanitari comunicati dall’Asp. Assistiamo a episodi di irresponsabilità da parte di molti. Mi rendo conto che è consentito muoversi abbastanza liberamente, ma ciò non autorizza a creare assembramenti, uscire di casa solo per fare un giro o fermarsi, in gruppi, davanti ai locali o negli abituali luoghi di ritrovo. Mi rivolgo soprattutto ai ragazzi ed alle loro famiglie: non abbiamo abbastanza uomini e mezzi per controllare tutto, per sconfiggere la pandemia serve un grande senso di responsabilità”.

“Vorrei ricordare – ha concluso Galanti - che la 'zona rossa' è uno strumento utile per battere il virus, ma comporta la chiusura a tappeto di esercizi commerciali e servizi con una grave ricaduta per l’economia cittadina. Quindi, posto che la tutela della nostra salute è il bene primario da difendere, per evitare conseguenze e danni peggiori di quelli già subiti, il proprio senso di responsabilità e la capacità di attenersi fedelmente alle regole sono e devono essere le armi da mettere in campo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento