menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupano un'abitazione e si allacciano abusivamente alla rete elettrica: 5 arresti

I carabinieri hanno bloccato, per invasione di edifici e furto aggravato, giovani dai 20 ai 30 anni

Occupano abusivamente un’abitazione, di via Cavaleri a Licata, e si allacciano – altrettanto abusivamente – alla rete elettrica pubblica. Cinque gambiani sono stati arrestati, dai carabinieri della stazione di Licata, per le ipotesi di reato di invasione di edifici e furto aggravato di energia elettrica. Gli arresti sono stati, già nella mattinata di ieri, convalidati e il giudice per le indagini preliminari ha rimesso in libertà gli indagati. I cinque immigrati, tutti con il permesso di soggiorno scaduto, sono, dunque, rimasti a piede libero a Licata.

Il gruppetto di extracomunitari – tra i 20 e i 30 anni, tutti originari del Gambia e tutti con il permesso di soggiorno scaduto, - hanno occupato abusivamente la casa di una donna di Licata che è residente in provincia di Milano. Approfittando del fatto che quella residenza risultasse essere disabitata, e già da un po’, i cinque migranti sono riusciti ad intrufolarsi e a trasformarla nella loro abitazione. Per viverci agevolmente, si sono procurati – sempre illegalmente – l’illuminazione. E’ stato fatto un allaccio alla rete elettrica pubblica e dunque l’abitazione di via Cavaleri veniva normalmente vissuta dal gruppetto, nessun rapporto di famiglia fra loro, di gambiani. Almeno fino a quando non se ne sono accorti i carabinieri della stazione di Licata che hanno, appunto, fatto scattare gli arresti. I cinque, subito dopo le formalità di rito, sono stati posti – non avendo nessuna dimora – nelle camere di sicurezza della caserma dell’Arma. Ieri mattina, al tribunale di Agrigento, s’è tenuta l’udienza di convalida. Gli arresti – per le ipotesi di reato di invasione di edifici e furto aggravato di energia elettrica – sono stati tutti convalidati e il giudice per le indagini preliminari ha rimesso in libertà, senza alcuna misura, i cinque indagati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento