Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Hashish comprato online e recapitato col corriere, altri due arresti e una denuncia

Salgono a 7, nel giro di un paio di settimane, i giovani finiti nei guai perché pensando di rimanere nell'ombra hanno deciso di rifornirsi di "roba" utilizzando internet. Ma i carabinieri del Norm hanno dimostrato - e continuano a farlo - d'essere in grado di bloccare i traffici 3.0 di stupefacenti

"Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare". Sembra essere questo - ricalcando la celebre frase di John Beluschi in "Animal House" -  il refrain dei carabinieri della compagnia di Agrigento che, nelle ultime ore, sono riusciti a intercettare e bloccare altri due pacchi di hashish provenienti dalla Spagna e che hanno fatto scattare altri due arresti fra Licata e Naro. Salgono così a 7, nel giro di un paio di settimane, i giovani finiti nei guai - arrestati e posti inizialmente ai domiciliari - perché pensando di rimanere nell'ombra hanno deciso di rifornirsi di "roba" utilizzando internet. Ma i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento hanno dimostrato - e continuano, appunto, a farlo - d'essere in grado di bloccare i traffici 3.0 di stupefacenti. 

Anche in questo fine settimana, seguendo tracce ed indizi di acquisti di stupefacente fatti online, i militari dell'Arma hanno fermato i due pacchi di stupefacenti che dalla Spagna erano arrivati, con corriere, nell'Agrigentino.  

A Licata è stato arrestato un trentenne che s'è fatto recapitare un pacco con 200 grammi, suddiviso in 4 panetti da 50 grammi, di hashish. Inizialmente, l'uomo ha provato a negare che quel pacco fosse stato da lui ordinato, la perquisizione domiciliare ha però permesso di ritrovare un taglierino e un bilancino di precisione. Il trentenne ha già nominato quale suo difensore di fiducia l'avvocato Gaspare Lombardo. 

"Droga comprata on line e spedita con i corrieri": tre nuovi arresti

A Naro, invece, è stato arrestato un ventunenne e denunciato l'amico, di 20 anni, che era in macchina con lui. I due attendevano l'arrivo del corriere quando sono stati sorpresi - dai carabinieri del Norm - subito dopo aver ritirato il pacco, all'interno del quale c'erano 100 grammi di hashish, suddivisi in due panetti da 50 grammi. L'arrestato ha nominato quale suo difensore l'avvocato Diego Giarratana.  

Tutti, sia i due arrestati che il denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento, dovranno rispondere dell'ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nelle settimane precedenti, i carabinieri della compagnia di Agrigento - che è coordinata dal capitano Marco La Rovere - e quelli del Norm, con in testa il tenente Alberto Giordano, hanno fatto scattare tre arresti ad Agrigento (i primi due a San Leone), uno a San Cataldo e uno a Gela.   

Hashish comprato online e fatto consegnare con corriere, i 20enni rischiano l'accusa di traffico internazionale di droga

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hashish comprato online e recapitato col corriere, altri due arresti e una denuncia

AgrigentoNotizie è in caricamento