"MeltFest Indoor": Di Carlo presenta il CousCous dolce e vince

Concorreva anche in rappresentanza dell’associazione per la Tutela del pistacchio di Raffadali e si è aggiudicato il contest riservato ai pasticceri non professionisti sui dolci di derivazione araba

Un momento della premiazione

Antonino Di Carlo, che concorreva anche in rappresentanza dell’associazione per la Tutela del pistacchio di Raffadali, con il CousCous dolce, si è aggiudicato il contest riservato ai pasticceri non professionisti sui dolci di derivazione araba della quarta edizione di MeltFest, evento organizzato dalle associazioni Qanat eSweetSicily, che ogni anno coniuga buon cibo ed integrazione.

La giuria del contest ha assegnato a Di Carlo 45 punti. Secondo posto per la palermitana Raffaella Nastro (36 Punti) con la cassata nuda e terzo posto (35 punti) per Rosaria Maurizia Vinciguerra di Palma di Montechiaro che ha gareggiato con il biscotto riccio.

Maria Bernasconi, presidente di giuria, ha consegnato ad Antonino Di Carlo il “Trofeo MeltFest” realizzato da MakeHub Licata con la stampa in 3D.

I tre concorrenti hanno vinto, rispettivamente, i premi messi a disposizione dai supermercati Sidis di Baldo Augusto, da HairStylist di Alfonso Allegro e da Lievito Mare.

La giuria, composta da Maria Bernasconi, Marilia Peritore, Daniela Mulè, Monica Grillo ed Alfredo Quignones, ha manifestato grande apprezzamento anche per i dolci degli altri quattro concorrenti in gara: Carmela Agosta, Sandra Bennici, Rosellina Incatasciato e Pina Trapani.

Il contest, per rispettare le norme anti Covid 19, piuttosto che nelle piazze di Licata come avvenuto negli anni scorsi, si è tenuto nella bella sede di MakeHub Licata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le misure anti Covid – è il commento di Marilia Peritore, presidente dell’associazione Qanat – hanno purtroppo condizionato l’organizzazione dell’evento, ma non potevamo fare altrimenti. Buon cibo, accoglienza e integrazione necessitano di uno spazio “fisico” e non virtuale, ma stavolta ci accontentiamo dello streaming. In questa dimensione forzatamente ridotta abbiamo preferito valorizzare la gara riservata agli appassionati di pasticceria, non professionisti, e quest’anno i concorrenti sono giunti da varie parti della Sicilia: la passione non conosce distanze. Congratulazioni a chi ha vinto e grazie a quanti hanno partecipato, preparando, tutti quanti,  ottimi dolci. Grazie ai componenti la giuria per essere stati con noi, a MakeHub Licata per averci ospitato ed alle aziende che hanno voluto sostenerci. Appuntamento al prossimo anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento