Cronaca Licata

Sbarco alleato, in fondo al mare del Pisciotto ritrovato un elmetto americano

I sub di Finziade si sono immersi ed hanno recuperato il reperto che, una volta, ripulito verrà esposto nel Museo del Mare e dello Sbarco

A quasi 80 anni dallo sbarco  al leato del 10 luglio 1943, il mare continua a "regalare" oggetti che raccontano una storia che nessuno ha dimenticato.  Ieri pomeriggio il sommozzatore Livio Pennisi ha individuato un elmetto con maschera Polaroid (verosimilmente appartenuto ad un ufficiale statunitense che partecipò allo sbarco di 78 anni fa) in fondo al mare del Pisciotto, non troppo lontano dalla riva.  Ha segnalato la cosa al gruppo archeologico  Finziade  che è intervenuto nella zona, ha eseguito un sopralluogo ed ha avvertito la Soprintendenza del Mare e le autorità. 

I sub di  Finziade si  sono immersi ed hanno recuperato l'elmetto che, una volta ripulito, verrà esposto nel Museo del Mare e dello Sbarco.  Un nuovo cimelio  – spiega Fabio Amato  che andrà ad arricchire il Museo dello Sbarco del chiostro  Sant'Angelo.  Il luogo del ritrovamento è la spiaggia della foce Gallina, nome in codice  “  Spiaggia  Rossa  ”  dove sbarcò la settima armata guidata dal generale Patton.  Non è il primo reperto recuperato in questo tratto di mare.  Qualche anno fa erano stati recuperati un fucile americano  M1  arant  e una maschera antigas  ”.

Il museo del mare è stato realizzato da qualche anno ed ha sede nella splendida location del Chiostro  vicino al Santuario di Sant'Angelo.  (*PAPI*) Paolo  Picone

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco alleato, in fondo al mare del Pisciotto ritrovato un elmetto americano

AgrigentoNotizie è in caricamento