menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto ARCHIVIO

foto ARCHIVIO

"Pestaggi e violenze a moglie e figli", 47enne si difende dal giudice ma resta in carcere

L'inchiesta approderà al tribunale del riesame, l'uomo avrebbe pure violato la sorveglianza speciale

Si difende, contesta le accuse e fornisce delle giustificazioni. Al termine dell'interrogatorio, la difesa chiede la revoca o un'attenuazione della misura cautelare decisa dal giudice Stefano Zammuto. L'inchiesta a carico di un quarantasettenne di Licata approderà al tribunale del riesame dove il difensore dell'indagato, l'avvocato Angelo Benvenuto, chiederà l'annullamento del provvedimento restrittivo.

L'uomo, A.S., nei giorni scorsi, è finito in carcere con l'accusa di avere maltrattato moglie e figli e di avere violato la sorveglianza speciale. L'ordinanza del gip è stata eseguita dai poliziotti del commissariato di Licata che hanno svolto le indagini sul campo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento