Cronaca

Brucia il furgone di un commerciante: forse un cortocircuito

Il mezzo, di proprietà di un marocchino, era vecchiotto. Quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto hanno trovato il proprietario e un connazionale che si stavano adoperando per spegnere il fuoco

(foto ARCHIVIO)

Brucia il furgone, posteggiato in via Nino Bixio a Licata, di proprietà di un commerciante marocchino. E’ accaduto poco prima dell’alba di ieri. Erano le 4,30 circa quando l’Sos è stato raccolto dalla sale operativa del comando provinciale dei vigili del fuoco di Agrigento. Sul posto, a Licata, è stata dirottata la squadra del locale distaccamento.

I pompieri, quando sono giunti, hanno trovato il proprietario del mezzo e un connazionale che stavano ancora cercando di spegnere il rogo. I due avevano però, praticamente, quasi finito. I pompieri hanno ultimato, dunque, le operazioni di spegnimento e hanno messo in sicurezza l’intera zona. Non c’è stato intervento di carabinieri, né di polizia. Appare probabile – stando a quanto è emerso dai vigili del fuoco – che le cause dell’incendio siano state accidentali. A quanto pare, il furgone era decisamente vecchiotto e quindi, ieri, non veniva affatto escluso – anzi sembrava essere l’ipotesi più probabile - che potesse essersi innescato un cortocircuito dell’impianto elettrico. In via Nino Bixio, almeno fino a quando le fiamme non sono state domate, sono stati momenti di apprensione e panico per tutti i residenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia il furgone di un commerciante: forse un cortocircuito

AgrigentoNotizie è in caricamento