rotate-mobile
Pompieri e Arma al lavoro / Licata

Nuova notte di fuoco a Licata: devastate dalle fiamme le auto di un medico e di un pescatore

I militari dell'Arma hanno avviato le indagini per cercare di fare chiarezza su cosa abbia innescato la scintilla iniziale. Le cause risultano essere, infatti, "ancora da accertare"

Notte di fuoco, l'ennesima, a Licata dove, in via Gela, sono andate a fuoco due autovetture: una Fiat Panda di proprietà di un medico in pensionato, genitore di un appartenente alle forze dell'ordine, e una Fiat Punto di un pescatore cinquantacinquenne. 

Le fiamme, sviluppatesi intorno all'una della notte: quella fra ieri e oggi, sono state circoscritte e spente dai vigili del fuoco del distaccamento cittadino. Sul posto, raccolto l'allarme, si sono subito precipitati anche i carabinieri della compagnia cittadina. E proprio i militari dell'Arma hanno avviato le indagini per cercare di fare chiarezza su cosa abbia innescato la scintilla iniziale. Le cause del falò di auto risultano essere, infatti, "ancora da accertare".  

I veicoli sono andati completamente distrutti. 

Brucia l'auto di una impiegata trentenne, è mistero sulle cause: avviate indagini

Scontato, visto che si tratta ormai di consuetudinari passi investigativi iniziali, che i carabinieri abbiano verificato se, nei pressi della zona dove si è sviluppato il doppio incendio di auto, vi siano o meno degli impianti di videosorveglianza. Telecamere i cui filmati potrebbero naturalmente dare, come hanno dimostrato passati fatti di cronaca, un rapido e decisivo input investigativo. 

Sempre a Licata, e sempre durante la notte, i pompieri sono intervenuti in via Torregrossa per spegnere circoscrivere e domare un incendio rifiuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova notte di fuoco a Licata: devastate dalle fiamme le auto di un medico e di un pescatore

AgrigentoNotizie è in caricamento