Brucia l'auto di un disoccupato, è mistero sulle cause: al via indagini

Nulla di sospetto è stato rinvenuto vicino alla Renault Clio e per questo si parla di “cause ancora in corso d’accertamento”

(foto ARCHIVIO)

Brucia l’auto, una Renault Clio, di proprietà di un disoccupato d 46 anni. E’ accaduto nella notte fra mercoledì e ieri in via Torquato Tasso a Licata. Scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento cittadino che, idranti alla mano, hanno provato a salvare il salvabile. Al lavoro, per ore ed ore, anche i poliziotti del locale commissariato.

Proprio gli agenti, una volta che l’incendio è stato domato, assieme ai pompieri si sono occupati del cosiddetto sopralluogo di rito. E’ stato verificato se, di fatto, nelle vicinanze della macchina vi fossero o meno tracce di liquido infiammabile o possibili inneschi. Nulla di sospetto è stato rinvenuto ed è per questo motivo che, ieri, la polizia parlava di “cause ancora in corso d’accertamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuna ipotesi – né quella dolosa, né quella accidentale – ieri veniva pertanto esclusa. Spetterà, naturalmente, all’attività investigativa dei poliziotti del commissariato di Licata, in attesa anche che nella loro perizia si pronuncino i vigili del fuoco, fare chiarezza: mettere dei punti fermi e stabilire cosa effettivamente abbia innescato l’incendio che ha pesantemente danneggiato la Renault Clio del disoccupato quarantaseienne. L’incendio si è registrato dopo settimane di assoluta tranquillità in una città dove, nei mesi passati appunto, è stato un susseguirsi di roghi di autovetture, furgoni e camion.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento