rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

"Hashish fra la biancheria e marijuana in essiccazione": un arresto e una denuncia

L'operaio venticinquenne di Licata, trovato in possesso di un panetto da 100 grammi, è stato posto ai domiciliari

Un panetto di hashish, di circa 100 grammi, è stato trovato nascosto in un cassetto, ricolmo di biancheria, della camera da letto. Il venticinquenne, residente in quell'abitazione di Licata, è stato arrestato. Si tratta di Nicol Serravalle, operaio. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, il giovane è stato collocato agli arresti domiciliari. A Ribera, invece, è stato denunciato, alla Procura della Repubblica di Sciacca, un 42enne. Secondo l'accusa, stava essiccando una pianta di marijuana, alta 140 centimetri.   

Continuano senza sosta, in tutta la provincia, i servizi straordinari di contrasto alle sostanze stupefacenti. Controlli disposti dal comando provinciale dei carabinieri di Agrigento. L'operaio licatese venticinquenne arrestato è stato ritenuto responsabile dell'ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La stessa accusa è stata mossa nei confronti di V. A., quarantaduenne riberese. In quest'ultimo caso, nell'abitazione del quarantaduenne i carabinieri hanno trovato, in fase di essiccazione, una pianta di marijuana, alta 140 centimetri, carica di infiorescenze che sono le parti della pianta dove è maggiormente concentrato il tetraidrocannabinolo, principio attivo della marijuana, comunemente detto Thc. Le analisi chimiche alle quali sarà sottoposta la pianta sequestrata, riveleranno - rendono noto dal comando provinciale dell'Arma - la quantità di principio attivo e le dosi potenzialmente ricavabili da essa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hashish fra la biancheria e marijuana in essiccazione": un arresto e una denuncia

AgrigentoNotizie è in caricamento