Proprietari bloccati al nord per il Coronavirus, i ladri gli svaligiano casa: due denunce

I militari li hanno fermati dopo un tentativo di fuga, la refurtiva riconosciuta grazie a una videochiamata

I carabinieri redigono il verbale

I carabinieri della compagnia di Licata hanno denunciato due ladri, sorpresi dopo avere rubato nell'abitazione disabitata di una coppia bloccata al Nord a causa del Coronavirus. 

IL VIDEO. Braccato e bloccato dai carabinieri confessa: "E' in quella casa che abbiamo rubato"

L'operazione è scattata nell'ambito di una più vasta attività di controllo che ha visto impegnati i militari in incognito. I due ladri sono stati notati uscire dall'appartamento disabitato e, nonostante l'alt, sono fuggiti dopo avere abbandonato la refurtiva. I carabinieri li hanno inseguiti e bloccati fin dentro casa dove i parenti avrebbero cercato loro di impedire il controllo.

Uno dei due è stato bloccato sotto il letto, dove si era nascosto. Poco dopo ha ammesso i fatti ed è stato individuato il complice. La refurtiva è stata riconosciuta dai proprietari, rimasti bloccati al nord Italia dall'emergenza Coronavirus, grazie a una videochiamata con i militari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento