Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Esce di casa per fare la spesa anziché restare in isolamento: denunciata 48enne rientrata dal Nord

La 48 anni non avrebbe dovuto mettere naso fuori dalla porta per 14 giorni. L’ipotesi di reato contestata è inosservanza al provvedimento d’autorità

Avrebbe dovuto restare, essendo rientrata dal Nord, in isolamento domiciliare fiduciario per 14 giorni. Invece, ieri mattina, è stata trovata fuori casa ed era diretta al supermercato per fare la spesa. Ha 48 anni, la licatese che è stata denunciata, dalla polizia municipale che è coordinata dal comandante Giovanna Incorvaia, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L’ipotesi di reato contestata è inosservanza al provvedimento d’autorità.

"Fare shopping al centro commerciale è più bello", madre e figlia non rispettano divieti Covid-19: denunciate

Anche la polizia municipale di Licata, sistematicamente, da settimane ormai è in prima linea - assieme a tutte le altre forze dell'ordine - per provare a contenere il rischio contagio da Coronavirus e per fronteggiare il comportamento di tutti coloro continuano - sono oggettivamente sempre di meno - a girarsi dall'altra parte, infischiandosene dei divieti imposti per salvaguardare la salute pubblica. 

Controlli che, naturalmente, proseguiranno e che riguarderanno, come è accaduto in quest'ultimissimo episodio, anche tutt coloro che sono rientrati dal Nord o altri Paesi esteri che dovrebbero stare per 14 giorni in quarantena domiciliare fiduciaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce di casa per fare la spesa anziché restare in isolamento: denunciata 48enne rientrata dal Nord

AgrigentoNotizie è in caricamento