Emergenza povertà a causa del Coronavirus: sindaco, giunta e vigili si tassano per fare la spesa agli indigenti

Iniziativa a sostegno delle fasce deboli sostenuta anche dal consiglio comunale, la pandemia ha fatto subito le prime vittime in ambito economico

"Alcune scene che si cominciano a vedere sul web, ci hanno indotto a farci promotori di una raccolta di generi alimentari (solo generi di prima necessità preconfezionati, quali latte, scatolame, farina, zucchero ecc...a lunga scadenza) da destinare a quanti, rimasti privi di sostentamento in conseguenza dell’emergenza in atto, potrebbero averne comprovato bisogno".

Sindaco, assessori e polizia municipale si auto-tassano per fare la spesa agli indigenti. "Il primo contingente di viveri - spiegano dal comando dei vigili urbani che coordina l'iniziativa - sarà messo immediatamente a disposizione grazie ad una auto-tassazione del personale del corpo di polizia municipale, del sindaco, della giunta, del presidente e di tutti i consiglieri comunali che hanno immediatamente aderito all’iniziativa. Chiunque volesse donare qualcosa, anche un semplice pacco di pasta o una bottiglia di latte (non sono state ammesse donazioni in denaro), può telefonare al comando e saremo noi stessi a passare a ritirare le provviste casa per casa".

Le eventuali scorte non utilizzate, fanno sapere dal Comune, al cessare dell’emergenza, saranno devolute ad enti benefici. Chiunque volesse aderire all'iniziativa può contattare il centralino del comando dei vigili al numero 0922-772265.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E’ lodevolissima - commenta il sindaco Giuseppe Galanti - l’iniziativa lanciata oggi dalla nostra Polizia Municipale e per questo ringraziamo il comandante Giovanna Incorvaia. In questo difficilissimo momento, che speriamo passi presto, stare vicini a chi è in difficoltà è un obbligo. Invitiamo tutti i cittadini, ognuno secondo le proprie possibilità, a contribuire, a dare ciò che possono a chi, anche a causa dell’emergenza Covid 19, è in difficoltà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento