"Agrigento non si arrende", dai medici un sostegno per l'ospedale e gli indigenti

Il gruppo di operatori sanitari, che sta portando avanti una serie di iniziative, ha contribuito con una consegna di dispositivi ai colleghi e di generi alimentari al comando dei vigili

Una consegna di mascherine all'ospedale e un'altra di generi alimentari al comando della polizia municipale che li destinerà agli indigenti della città. 

Dal gruppo "Agrigento non si arrende", composto da medici e operatori sanitari della provincia di Agrigento, che hanno deciso di avviare una raccolta di fondi per contribuire a rafforzare la lotta negli ospedali e per dare un sostegno concreto ai tanti "nuovi poveri" che l'emergenza Coronavirus ha creato, arriva un doppio segnale per la città.

I componenti del gruppo hanno consegnato dei dispositivi individuali ai colleghi del San Giacomo d'Altopasso e hanno donato dei generi alimentari di prima necessità che saranno consegnati a domicilio dal comando dei vigili urbani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricerca: "Chi ha questo gruppo sanguigno è più protetto dal Covid"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento