rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

"Hanno adibito un'area a discarica di pezzi di veicoli": tre denunce

Sequestrato un altro immondezzaio, lungo la statale 189: fra il capoluogo e Aragona, con circa 10 tonnellate di spazzatura

Fra Agrigento e Aragona ma anche a Licata. Sono continuati, anche nelle ultime ore, controlli dei carabinieri per la tutela dell’ambiente e il contrasto al fenomeno degli abbandoni incontrollati di rifiuti.

Lungo la statale 189, dopo aver eseguito un minuzioso sopralluogo in un’area dove vi erano ammassati cumuli di spazzatura - circa 10 tonnellate -, i carabinieri hanno, fra Agrigento ed Aragona, sequestrato un'area di circa 300 metri quadrati. Una zona che, dopo essere stata delimitata, è stata subito bonificata da personale dell’Anas e da una ditta specializzata per la tipizzazione e la rimozione dei rifiuti.

Carcasse di auto, eternit e scarti edili: sequestrata un'altra maxi discarica 

A Licata, durante un controllo amministrativo in un deposito per la vendita di autoricambi, i carabinieri hanno denunciato alla Procura tre persone per violazione della normativa in materia ambientale, accertando che i tre gestori del deposito avevano adibito abusivamente un’area a discarica. Sono state scovate parti meccaniche e pezzi di carrozzeria di veicoli. L’area, estesa per circa 1.800 metri quadrati, è stata sequestrata. 

Già nei primi due mesi dell'anno, in varie zone della provincia, sono state sequestrate una decina di discariche abusive di rifiuti speciali e pericolosi che, a breve, saranno oggetto di bonifica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hanno adibito un'area a discarica di pezzi di veicoli": tre denunce

AgrigentoNotizie è in caricamento