Incappa nei controlli anti Covid e viene trovato con cocaina: arrestato

Il giudice ha convalidato ed ha disposto per il bracciante agricolo trentatreenne l'obbligo di firma alla polizia giudiziaria

E’ durante i controlli anti-Covid, messi a segno in tutta la città dai carabinieri, che una pattuglia ha fermato e controllato – nel centro di Licata - l’auto condotta da un bracciante agricolo 33enne. Un giovane che, a quanto pare, per il suo atteggiamento avrebbe fatto insospettire i militari dell’Arma.

Scattata la perquisizione veicolare e personale, il licatese è stato trovato in possesso – stando all’accusa formalizzata a suo carico - di 5 grammi e mezzo di cocaina. E’ stato dunque arrestato, in flagranza di reato, per l’ipotesi di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Arresto che ieri è stato convalidato e il magistrato ha disposto per il trentatreenne, che in primissima battuta era stato posto agli arresti domiciliari, l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento