menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Giuseppe Galanti con Pullara prima della rottura

Il sindaco Giuseppe Galanti con Pullara prima della rottura

Galanti replica a Pullara sul caso Tre Sorgenti: "Straparla, non consegnare le reti idriche è reato"

Il sindaco ribatte piccato al deputato regionale: "Si occupi di sanità e non scriva a sproposito"

"E' risaputo che a voler parlare di tutto e di tutti, a volte si finisce per straparlare ed è proprio quello che è accaduto con il suo ultimo post su Facebook, a proposito del Consorzio Tre Sorgenti. E' talmente palese la sua non conoscenza della problematica che se così non fosse dovremmo preoccuparci per le motivazioni poco condivisibili e cristalline che saremmo indotti ad ipotizzare".

La replica piccata del sindaco di Licata, Giuseppe Galanti, alle dichiarazioni del deputato regionale Carmelo Pullara, ex alleato politico e adesso suo grande rivale, non si fa attendere. 

"In primis - aggiunge -, da uomo delle istituzioni quale ella è, ci saremmo aspettati che le stesse a cuore la legalità, il rispetto delle normative di legge. Non consegnando la gestione di reti, condotte ed infrastrutture del Consorzio ad Ati, si commette un reato, una infrazione rispetto a precise norme di legge, oltre che comportare un danno erariale a carico dei Comuni soci. La mancata cessione della gestione di cui si diceva sopra e non già la proprietà, come qualcuno artatamente vorrebbe far credere, costituisce un ostacolo se non proprio un impedimento, verso una gestione interamente pubblica di un bene così prezioso come l'acqua".

Galanti aggiunge: "Le suggeriamo allora di rivolgere la sua attenzione ed i suoi interessi verso campi come la sanità, ad oggi vandalizzata, da una ormai troppo lunga mala gestio, protrattasi per troppi anni e dove Ella è stata per molti anni, prima di divenire deputato, attore non secondario se non protagonista di primo piano. Se proprio intende occuparsi di servizio idrico integrato - aggiunge ancora Galanti - e vuole farlo nell'interesse dei cittadini e per una gestione sana, efficiente, efficace, economica, partecipata e rispettosa dell'ambiente e non per altri...... scopi, studi, approfondisca, si acculturi e non scriva e a sproposito, sotto il suggerimento da parte di qualcuno, che ha ben altri interessi rispetto agli interessi supremi dei cittadini di questa provincia, che sul bene acqua troppo hanno sofferto e troppe ne hanno viste". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento