Comitato per l'ordine e la sicurezza a Licata, il sindaco: "Città di gente perbene"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Mercoledì mattina si riunirà a Licata il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. La decisione è del prefetto di Agrigento, Sua Eccellenza Maria Rita Cocciufa, che ha accolto la richiesta avanzata nei giorni scorsi dal sindaco Pino Galanti.

Al centro del confronto la situazione dell’ordine pubblico a Licata, ma anche i recenti fatti relativi ai disabili picchiati e torturati.

“Licata – è il commento del sindaco Pino Galanti – è una città in cui la gente perbene, quella che fa della solidarietà una ragione di vita, abbonda. E’ innegabile però che, al pari di molti altri centri, i problemi legati alla criminalità, o a fatti terribili come quelli che hanno avuto per vittime dei disabili, ci sono. Di recente, anche in considerazione del fatto che nelle prime due settimane di gennaio sono stati bruciati circa 40 contenitori dei rifiuti e la situazione ci preoccupava, avevo chiesto un intervento al Prefetto di Agrigento. La sensibilità che contraddistingue la dottoressa Cocciufa si è palesata subito, tanto che ha convocato il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Intendo ringraziare pubblicamente il Prefetto di Agrigento per l’attenzione mostrata per la collettività licatese e sono convinto che dalla riunione di mercoledì emergerà un ulteriore impegno, oltre a quello già posto in essere quotidianamente, delle forze dell’ordine per Licata”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento