"Cocaina ed 'erba' nel marsupio", ai domiciliari il 40enne indagato

L'arresto, effettuato dai carabinieri dopo una perquisizione personale e domiciliare, è stato convalidato dal giudice Francesco Provenzano

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha convalidato l'arresto ed ha disposto - a carico del quarantenne licatese indagato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio - la misura cautelare degli arresti domiciliari. 

"Cocaina e marijuana nel marsupio", i carabinieri arrestano 40enne

C. V. era stato arrestato, dai carabinieri, perché trovato con quindici grammi di cocaina, già suddivisa in dosi, e quattro di marijuana all'interno di un marsupio. L'arresto è stato effettuato dopo che i militari dell’Arma hanno messo a segno una perquisizione personale e domiciliare. L’indagato che ha nominato quale suo difensore di fiducia l’avvocato Gaspare Lombardo, ieri è comparso davanti al giudice Francesco Provenzano per  l’udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento