menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un precedente incendio di furgone (foto archivio)

Un precedente incendio di furgone (foto archivio)

Brucia furgone di azienda ittica, è mistero sulle cause: indagini

Uno dei primi passaggi investigativi è stato quello di sentire il titolare dell’impresa, per poi verificare se nella zona vi siano o meno degli impianti di videosorveglianza pubblici o privati

Brucia un furgone, un Fiat Iveco 35, di proprietà di un’azienda di prodotti ittici. E’ accaduto, in via Salasso a Licata, durante la notte fra mercoledì e ieri. Le fiamme – che per fortuna non si sono estese ad altri mezzi, né hanno danneggiato i prospetti di immobili – sono state circoscritte prima e spente dopo dai vigili del fuoco del distaccamento cittadino. In via Salato anche i carabinieri della locale compagnia che hanno, immediatamente, avviato le indagini per stabilire cosa effettivamente abbia innescato la scintilla iniziale.

Le cause, stando a quanto ieri emergeva, non sono risultate essere chiare. Per questo motivo si parlava di una “matrice in corso d’accertamento”. I danni provocati dal misterioso incendio, ieri, sono stati definiti – dagli investigatori – come “lievi”. Sono state avviate le indagini per provare a fare chiarezza sulla natura del rogo. Uno dei primi passaggi investigativi è stato quello di sentire il titolare dell’azienda di prodotti ittici, per poi verificare se lungo la via Salato o nelle immediate adiacenze vi fossero o meno degli impianti di videosorveglianza pubblici o privati. Fitto è, inevitabilmente, il riserbo dei militari dell’Arma che, ieri, non hanno lasciato trapelare nessuna indiscrezione sulle indagini e sull’ipotesi che viene, almeno per il momento, privilegiata. Servirà, quasi certamente, del tempo per provare a fare chiarezza e a mettere dei punti fermi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento