Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Brucia scooter di un disoccupato: danneggiata anche la palazzina

Le cause delle fiamme che hanno incenerito il ciclomotore del trentacinquenne non sono risultate chiare. Indaga la polizia

(foto archivio)

Brucia un ciclomotore di proprietà di un disoccupato trentacinquenne. E’ accaduto nella notte fra domenica e ieri in via Palma, a Licata. Le fiamme, violentissime, tant’è che hanno anche annerito e danneggiato il prospetto della palazzina innanzi alla quale il mezzo era stato lasciato posteggiato, sono state circoscritte prima e domate poi dai vigili del fuoco del distaccamento cittadino. In via Palma, avviando l’attività investigativa, già durante la notte, i poliziotti del commissariato di Licata. Le cause della scintilla iniziale, anche ieri mattina, non apparivano essere per niente chiare.

Gli investigatori parlavano infatti di “cause in corso d’accertamento”. Servirà, come sempre avviene in casi di questo genere, del tempo per provare a fare chiarezza, mettendo dei punti fermi su cosa abbia effettivamente innescato l’incendio che ha “inghiottito” il ciclomotore. I poliziotti, già nottetempo, hanno sentito il proprietario del mezzo: il disoccupato trentacinquenne per provare a capire se avesse avuto o meno screzi o problemi con qualcuno. Fitto è, naturalmente, il riserbo: gli investigatori non lasciano trapelare neanche la più piccola indiscrezione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia scooter di un disoccupato: danneggiata anche la palazzina

AgrigentoNotizie è in caricamento