"Ha tentato di recuperare i soldi": ecco com'è andata la rapina al bengalese

Pare che l'immigrato si sia aggrappato alla macchina di colui che gli aveva portato via i soldi, forse nel tentativo di acciuffare da solo il delinquente

Una veduta di via Principe di Napoli a Licata (foto Google Maps)

Pare che il bengalese si sia aggrappato alla macchina di colui che lo aveva rapinato, forse nel tentativo di acciuffare da solo il delinquente. Sarebbe stato dunque trascinato per alcune centinaia di metri. Emerge questa ricostruzione - riportata dal quotidiano La Sicilia - sui fatti verificatisi, negli scorsi giorni, in via Principe di Napoli. I carabinieri, che si stanno occupando delle indagini, hanno - a quanto pare - già visionato le immagini dei sistemi di video sorveglianza presenti nella zona. L'immigrato avrebbe provato a recuperare quelli che erano i soldi guadagnati durante la giornata che sarebbero dovuti servire, naturalmente, per il sostentamento della propria famiglia. 

Travolto da un'auto lotta tra la vita e la morte, grave un venditore ambulante

L'extracomunitario, sposato e padre di tre figli, si trova ricoverato all'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta dove risulta essere cosciente. E' in condizioni sanitarie delicate, ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

  • Lampedusa brucia: incendiati i "cimiteri" dei barconi dei migranti, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento