menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali scatenati nella villa comunale, chiesto comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica

La richiesta, da parte di sindaco e presidente del consiglio comunale, è stata inoltrata al prefetto Dario Caputo

Nuovo - ennesimo, di fatto, - raid vandalico alla villa comunale "Regina Elena" di Licata. E' accaduto la notte scorsa. Ancora una volta - senza essere visto, né sentito - qualcuno ha provocato dei danni alle panchine. Il sindaco Pino Galanti ed il presidente del consiglio comunale Giuseppe Russotto hanno deciso di chiedere a al prefetto di Agrigento, Dario Caputo, di valutare la possibilità di convocare, per i prossimi giorni, il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza per affrontare il caso Licata.

Secondo il primo cittadino ed il presidente del consiglio comunale è necessario, inoltre, il contributo della collettività intera per affrontare questa emergenza.

“E’ giunto il momento – dicono Galanti e Russotto – di dire basta ad una simile situazione, ma ovviamente non possono essere Giunta e Consiglio da soli ad agire. Serve il contributo della collettività intera. Non basta indignarsi, criticare sterilmente o accusare questo o quell’altro. E’ indispensabile che ogni agenzia educativa si assuma le proprie responsabilità. Noi siamo pronti a farlo, ma insieme a tutti gli altri. Dalla città intera deve levarsi il grido di condanna per l’accaduto e, allo stesso tempo, la scelta di porre in essere tutto ciò che serve per contrastare il fenomeno. Ancora una volta, dunque, rivolgiamo l’appello alla società licatese, affinchè unita persegua gli obiettivi di rendere migliore la nostra splendida città”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento