Tornano dalle vacanze e sono positivi al Covid-19: tre giovani contagiati a Licata

Il sindaco: "I ventenni risultano asintomaci e sono stati posti in quarantena obbligatoria a casa. Rispettate le regole ed evitate i viaggi per evitare il rischio di venire infettati. Un aumento dei casi potrebbe condurre ad un secondo, rovinoso quanto temuto, lockdown"

(FOTO ARCHIVIO)

Tornano dalle vacanze e risultano positivi al Coronavirus. Si tratta di tre ventenni di Licata che, attualmente, sono in quarantena domiciliare. Il sindaco Giuseppe Galanti prova a tranquillizzare la popolazione, e allo stesso tempo, invita tutti quanti al rispetto delle regole. "Avuta notizia, dalle autorità sanitarie, di questi tre nuovi casi  - sono le parole del sindaco – abbiamo attivato tute le procedure di competenza dell’amministrazione comunale. Inoltre, abbiamo appreso che si tratta di tre giovani, di circa vent’anni, provenienti da fuori dove, a quanto pare, si sono precedentemente recati per vacanza e dove molto probabilmente sono stati contagiati. I tre, risultati asintomaci, - conclude Galanti - sono stati posti in quarantena obbligatoria a casa".

Torna da una vacanza a Malta ed è positivo al Covid: contagiato un 18enne

"Questi tre casi dimostrano, ancora una volta, che in città tutto è sotto controllo. Questi nuovi casi ci offrono però l'occasione – aggiunge il vice sindaco Antonio Montana - per ribadire, sempre più la necessità, da parte di ognuno, nessuno escluso, che devono essere rispettate le regole in vigore e, se è il caso, evitati i viaggi per vacanze, in modo da non incorrere il rischio di essere contagiati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Invito tutti alla massima prudenza, alla perfetta osservanza dell’obbligo dell’uso della mascherina e ad evitare il più possibile la frequentazione di luoghi affollati, limitando gli spostamenti non necessari, nella considerazione che tutti i casi registrati a Licata si riferiscono a persone provenienti dall’estero - ha concluso, sui social, il sindaco di Licata - . Un aumento dei casi di infezione potrebbe condurre ad un secondo, rovinoso quanto temuto, lockdwon".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: calano i contagi, ma ci sono Comuni dove si registra un'impennata

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento