I Comuni non pagano i servizi, il Libero consorzio "batte cassa"

Sono otto i Municipi che ad oggi non hanno versato un totale di circa di 58mila euro per il lavoro svolto come stazione appaltante

Il Libero consorzio

Il Libero consorzio comunale mette a disposizione dei comuni la "stazione appaltante", ma questi non pagano. Così l'ente di area vasta batte "cassa".

Si tratta, in dettaglio, di otto Comuni della provincia che devono, ancora,  rimborsare all’ex Provincia complessivamente 58 mila euro per oneri derivanti da spese di pubblicazione e varie. Infine, è doveroso ricordare, che il Libero consorzio di Agrigento è stato tra i primi in Sicilia a dotarsi di una piattaforma informatica per l’espletamento delle gare telematiche.
Tali compiti, oltre ad offrire ai Comuni competenza, esperienza, e garanzia nello svolgimento delle gare, ha prodotto al  Libero Consorzio Comunale di Agrigento maggiori entrate per complessivi 190 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricerca: "Chi ha questo gruppo sanguigno è più protetto dal Covid"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento