Cronaca

Sciacca, liberi consorzi: Di Paola invita al confronto 29 sindaci siciliani

Dopo la legge di cancellazione delle Province in Sicilia, il sindaco di Sciacca ha così ritenuto "necessario intavolare un confronto tra diversi sindaci per il conseguimento di un migliore risultato possibile"

Il sindaco di Sciacca, Fabrizio Di Paola

Verso la costituzione del libero consorzio di comuni. Il sindaco di Sciacca, Fabrizio Di Paola, si è fatto promotore di una iniziativa che coinvolge, oltre Sciacca, altri 29 enti locali. Un incontro è stato indetto per oggi, alle 17, nella sala consiliare "Falcone e Borsellino". Sono stati invitati i sindaci di Alessandria Della Rocca, Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Campofiorito, Castelvetrano, Cattolica Eraclea, Chiusa Scafani, Cianciana, Contessa Entellina, Gibellina, Giuliana, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Montevago, Palazzo Adriano, Partanna, Poggioreale, Ribera, Salaparuta, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita di Belice, Santa Ninfa, Santo Stefano di Quisquina, Siculiana, Villafranca Sicula e Vita.

“La recente legge che dal marzo scorso ha cancellato dall'ordinamento  regionale le Provincie, - ricorda il sindaco Fabrizio Di Paola - ha previsto la loro sostituzione con liberi consorzi di comuni. Tali organismi, chiaramente, vanno individuati e costituiti tra realtà che hanno caratteristiche comuni, non soltanto in termini di territorio ma soprattutto di cultura, tradizioni, economia e ipotesi di sviluppo in senso complessivo". 

Dopo la legge di cancellazione delle Province in Sicilia, il sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola ha così ritenuto "necessario intavolare un confronto tra diversi sindaci per il conseguimento di un migliore risultato possibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciacca, liberi consorzi: Di Paola invita al confronto 29 sindaci siciliani

AgrigentoNotizie è in caricamento