menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una tartaruga e un airone nocerino, il Cts e la sua ennesima liberazione

All'evento ha partecipato un nutrito gruppo di motociclisti dell'associazione "lupi siculi" che nella mattinata si erano recati in visita al Centro di Recupero. L'evento è stato autorizzato dalla Ripartizione Faunistico Venatoria di Agrigento

Lo staff del Centro di Recupero Fauna Selvatica e Tartarughe Marine di Cattolica Eraclea gestito dal Cts Ambiente ha liberato, sulle sponde del lago Gorgo, un Airone cenerino giunto il mese scorso al centro con gravi problemi di inanizione e tossicosi, stessi sintomi per un Gabbiano reale mediterraneo liberato sempre oggi.

Infine una tartaruga palustre siciliana che era stata attaccata dai ratti e presentava una forte miasi e un esemplare di Tarabusino che, vittima dei bracconieri, è stato operato per la sintesi delle fratture alle ali e ad una zampa.  

All'evento hanno partecipato un nutrito gruppo di motociclisti dell'associazione "lupi siculi" che nella mattinata si erano recati in visita al Centro di Recupero. L'evento è stato autorizzato  dalla Ripartizione Faunistico Venatoria di Agrigento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento