"Lesioni gravissime ai danni di una 28enne", chiesto processo per due medici

Il pm Andrea Maggioni ha chiesto il rinvio a giudizio per due sanitari dell'ospedale "San Giovanni di Dio"

L'ospedale "San Giovanni di Dio"

Sono accusati di "lesioni gravissime" nei confronti di una ragazza agrigentina di 28 anni e adesso rischiano il processo. Il pm Andrea Maggioni - si legge sul quotidiano La Sicilia - ha chiesto il rinvio a giudizio per due medici dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento, si tratta di Antonio Damiano e Massimiliano Biondolillo, entrambi in servizio al pronto soccorso. 

I fatti risalgono al 2015. Secondo l'accusa - riporta ancora il quotidiano - "Damiano non avrebbe effettuato una corretta diagnosi sull'ischemia che colse la ragazza giunta al pronto soccorso". Biondolillo, invece, sempre secondo la Procura, "pur riconoscendo una sindrome neurologica acuta, ometteva di richiedere una consulenza neurologica". Da quel giorno la ragazza può alimentarsi soltanto con un sondino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento