Cronaca

Lello Analfino canta tra i vaccinati dell'Hub, il cantante: "Il Covid ha portato via mia madre"

Il leader dei Tinturia ha voluto ringraziare medici, infermieri ed anche forze dell'ordine. Una sorpresa che tutti hanno gradito

Lello Analfino

La musica salva, parola di Lello Analfino. Sorpresa quest’oggi all’Hub vaccinale di Palermo. Il leader dei Tinturia ha deciso di regalare qualche ora di spensieratezza a chi, in questi giorni, sta combattendo il Covid 19.  Il cantante agrigentino si è recato al punto vaccinale di Palermo, intonando canzoni speciali, fra tamponi e vaccini, ringraziando chi sta lavorando per la comunità. Una sorpresa bella, assai gradita da tutti.

“Il nostro futuro - ha detto il cantante - è nelle vostre mani. Io sono colpito in prima persona, il virus ha portato mia madre. Non dimenticherò mai le persone che l’hanno accudita e curata. L’Italia non deve dimenticarsi di voi”. Parole che hanno toccato il cuore di tutti, per un primo maggio che, quasi certamente, nessuno dimenticherà facilmente”.

Il post sui social

"Stamattina sono andato a portare un fuore e una canzone, ai lavoratori sanitari, infermieri, medici, amministrativi, civili, volontari ,forze dell ordine , militari (spero di no aver dimenticato nessuno) , che instancabilmente ed incessantemente,da quando è iniziata la pandemia , ci hanno dato la possibilità di portare avanti le nostre vite, le nostre speranze i nostri desideri . Tra privazioni restrizioni e cambi di programma, obbligatori per fermare il contagio, abbiamo affidato il nostro futuro nelle mani di questi eroi, per i quali non saranno mai abbrastanza inostri grazie il nostro affetto e la nostra solidarietà. Molti di noi non dimenticheranno mai questo periodo, ed avremo tempo per piangere i nostri cari che non ce l’ hanno fatta, ma adesso è il tempo di incoraggiare e osannare il lavoro di questi angeli. Insieme a due fratelli @francescoprestigiacomo77 e @claudioterzo80 in rappresentanza di tanti artisti che sarebbero stati al nostro fianco, ma che a causa delle restrizioni non hanno potuto, oggi abbiamo avuto il privilegio di incontrare solo una piccola parte di loro , e di capire l’enorme lavoro che svolgono. Buona festa dei lavoratori a chi con il loro lavoro di garantisce il futuro". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lello Analfino canta tra i vaccinati dell'Hub, il cantante: "Il Covid ha portato via mia madre"

AgrigentoNotizie è in caricamento