rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Puliamo il mondo 2011: Legambiente in azione nella Valle dei templi

Bonificato il sentiero che da via Petrarca scende verso il museo archeologico

"Blitz" di Legambiente nella Valle dei Templi per denunciare davanti alle telecamere ed ai microfoni della Rai il degrado e l’incuria riscontrabili lungo il sentiero che da via Petrarca scende a valle verso il museo archeologico e l’ipogeo Giacatello.

“Già lo scorso anno avevamo attenzionato al Comune di Agrigento, come pure all’Ente parco, la penosa situazione in cui versava questo sentiero che fino a tempi recentissimi veniva utilizzato da molti agrigentini come percorso alternativo per raggiungere il cuore della Valle dei Templi, ma la nostra segnalazione era purtroppo caduta nel vuoto
- sottolinea Claudia Casa, responsabile locale per l’organizzazione delle campagne di Legambiente - con il risultato che tutta l’Italia ha potuto vedere attraverso le immagini in diretta della trasmissione 'Ambiente italia' le montagne di rifiuti di qualsiasi genere che lo rendono di fatto assolutamente impraticabile, ingombrato da cataste di sfabricidi e di eternit in quantità industriale”.

Il "blitz" di Legambiente ha raggiunto come primo risultato quello di far prendere al sindaco di Agrigento Marco Zambuto ed all’Amministratore dell’Ato Gesa Ag2 Teresa Restivo un impegno pubblico a porre in essere quanto di loro rispettiva competenza al fine di ripristinare la praticabilità del sentiero che è stato teatro dell’intervento di pulizia simbolica operato da tanti giovani volontari dell’associazione ambientalista ed in particolare del gruppo che si è costituito nell’ambito del progetto “I Giovani cambiano il clima che cambia”.

“Quello che chiediamo agli Enti preposti, ed in primo luogo al Comune di Agrigento – afferma Claudia Casa – è un’azione energica e sinergica fatta di prevenzione, di controllo del territorio e di repressione di questi intollerabili comportamenti incivili. Continuare ad affidarsi ai costosi e perciò sempre più sporadici  interventi di bonifica – conclude l’ambientalista – significa lasciare campo libero ai maleducati e rendersi colpevolmente complici di chi non si fa scrupolo di danneggiare pesantemente  l’ambiente e la salute della collettività, oltre all’immagine della nostra città”.

L’ormai storica campagna di Legambiente vivrà ad Agrigento un altro importante momento di denuncia costruttiva nelle prossime settimane in quel di Monserrato, dove, oltre alle operazioni di pulizia simbolica, si porranno in essere anche attività di riqualificazione con la collaborazione fattiva dei cittadini che risiedono nella popolosa frazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puliamo il mondo 2011: Legambiente in azione nella Valle dei templi

AgrigentoNotizie è in caricamento