menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Raddoppio della 640, Falcone tuona: "Risultati entro un mese o contratto risolto"

L'esponente del governo Musumeci attacca la Cmc e parla di "Molteplici impegni disattesi" da parte del general contractor. Attenzione anche alla ss 121

Tanto tuonò che, alla fine, piovve. Dopo gli innumerevoli annunci dell'imminente applicazione di una "linea dura" nei confronti dei ritardi registrati per i lavori di raddoppio della statale 640 nota come "Strada degli Scrittori", adesso arriva la parola "fine" (forse) alla gestione Cmc.

"Nonostante una linea di credito lunga ormai due anni da parte del Governo Musumeci, non si registrano i passi avanti pattuiti - ha tuonato l'assessore regionale Marco Falcone -. Nel corso della videoconferenza che abbiamo tenuto con Anas lo scorso giovedì, alla presenza dell’amministratore delegato Massimo Simonini e di tutti i direttori dell’azienda, abbiamo valutato tutte le criticità dell’opera, a iniziare dalla perizia di variante da circa 24 milioni ancora da approvare, e sui ritardi di Cmc. Di fronte ai molteplici impegni disattesi, la strada della rescissione del contratto diventa sempre più concreta poiché unico modo per tutelare gli interessi della Sicilia e imprimere una svolta a un cantiere ancora esanime. Abbiamo concordato con Simonini e i dirigenti dell’azienda la data del 30 aprile come ultimo giorno utile per tirare le somme: se l’opera rimarrà ancora nella stasi, Anas avvierà la rescissione del contratto così come richiesto dal Governo Musumeci".

Non diversa la situazione all'orizzonte, almeno sulla celerità dei lavori, rispetto alla statale 121 Agrigento-Palermo.

"Purtroppo, in termini di produzione, non sta pagando la scelta di dividere l’opera a sette affidatari. Si resta infatti ben lontani dalla soglia di almeno sei milioni al mese, necessaria per chiudere nei giusti tempi l’opera. Anche su questo cantiere strategico, abbiamo chiesto all’Anas di lavorare per alzare i ritmi, spingendo le imprese a portare in campo il necessario numero di uomini e mezzi a lavoro. Nei prossimi giorni - conclude Falcone - saremo in sopralluogo sui cantieri della Ss 121".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento