Randagismo, sopralluogo al rifugio canino: quasi ultimata la linea elettrica

L'Enel ha posizionato il traliccio dedicato che serviva per alimentare la struttura e la ditta "Gemmo" che si occupa dell'illuminazione pubblica del Comune si sta occupando dell'impianto

Quasi ultimata la rete elettrica del canile (FOTO ARCHIVIO)

Un ulteriore sopralluogo al rifugio canino di contrada Consolida fa ben sperare per una svolta e una prossima apertura. I lavori iniziati più di un anno fa potrebbero, infatti, essere in dirittura d'arrivo. E finalmente finalmente si potrebbe L'assessore Franco Miccichè ha verificato lo stato di avanzamento rispetto al completamento dell'impianto elettrico che consentirà alla sala operatoria di iniziare l'attività di sterilizzazione.

L'Enel ha posizionato il traliccio dedicato che serviva per alimentare la struttura, e la ditta "Gemmo" che si occupa dell'illuminazione pubblica del comune si sta occupando dell'impianto.

Nell'area, lo ricordiamo, sono stati posizionati due container (uno servirà, appunto, per allestire la sala operatoria, l'altro per un ambulatorio e gli uffici), e dei prefabbricati per il ricovero dei cani.

Dal momento in cui il rifugio aprirà i battenti, partirà una campagna di sensibilizzazione per la sterilizzazione dei cani e la cattura e sterilizzazione dei randagi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento