Riqualificazione di Borgo Bonsignore, assegnati lavori per 2 milioni e mezzo di euro

Inaugurato nel 1940 deve il suo nome alla memoria di "Antonio Bonsignore", gli interventi sono voluti e finanziati dalla Regione Siciliana

Riqualificazione e recupero di Borgo Bonsignore, aggiudicati lavori per oltre due milioni e mezzo di euro che consentiranno di applicare importanti interventi di manutenzione straordinaria al centro di epoca fascista di Ribera.

A provvedere all'aggiudicazione alla società Scancarello Gaetano di Palermo (che ha presentato offerte con un ribasso del 19 per cento circa) è stato il Parco Archeologico della Valle dei Templi.

Borgo Bonsignore, inaugurato nel 1940 deve il suo nome alla memoria di "Antonio Bonsignore", capitano dei carabinieri di Agrigento, caduto in combattimento nel 1936 a Gemu Gador, durante la "campagna in Africa".

Ribera, stanziati oltre 2 milioni e mezzo di euro per la riqualificazione di Borgo Bonsignore

I lavori consentiranno, oltre alla riqualificazione della piazzetta e della illuminazione, sono previsti lavori per il rifacimento di tutti i prospetti, con la sostituzione anche degli infissi esterni di tutti gli edifici prospicienti la piazzetta. Gli interventi sono stati duramente contestati anche dai sindaci delle comunità locali, soprattutto quelli della zona montana, che da tempo attendevano piccoli-grandi interventi di manutenzione a strade e infrastrutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento