Aziende agricole con lavoratori "fantasma", chiuse indagini per 34 persone

Sono 32 i braccianti fittizi che hanno indebitamente percepito - negli anni 2008, 2009, 2010 e 2011- disoccupazione, maternità e malattia, per un ammontare complessivo di circa 150 mila euro

Due imprese agricole, operanti nell'Agrigentino, avrebbero truffato l'Inps. La scoperta è stata fatta dalla Guardia di finanza, al termine di una complessa attività investigativa che è arrivata, nei giorni scorsi, alle notifiche degli avvisi di conclusione delle indagini. L'operazione è stata denominata "Le anime morte". A portarla a termine sono state le Fiamme gialle della tenenza di Canicattì, coordinate dal pubblico ministero Andrea Maggioni.

L'analisi della documentazione contabile - ricostruisce la Guardia di finanza - ha permesso di smascherare un fraudolento modus operandi che veniva posto in essere dai due titolari delle aziende che, con la presentazione di documenti attestati rapporti di lavoro in realtà inesistenti, hanno indotto in errore l'Inps sia in merito all'esistenza delle ditte che per l'effettivo svolgimento delle cosidette "Giornate agricole" da pate di braccianti formalmente assunti. Bracciati che poi avevano i requisiti per ottenere le indennità. Sono complessivamente 32 i lavoratori fittizi che hanno indebitamente percepito - negli anni 2008, 2009, 2010 e 2011 - le indennità assistenziali e previdenziali: disoccupazione, maternità e malattia, per un ammontare complessivo di circa 150 mila euro.

Il presupposto per aver diritto all'indennità è, oltre allo stato di disoccupazione, quello di aver svolto, nell'anno di riferimento, l'attività di braccianti per un numero minimo di giornate lavorative.

La Finanza ha denunciato alla Procura i titolari delle aziende e tutti i lavoratori "fantasma" per essersi resi responsabili della ipotesi di reato di truffa aggravata ai danni dell'Inps. La Procura di Agrigento, nei giorni scorsi, ha emesso gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari che sono stati notificati a 34 persone.  




 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant'Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

  • Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Grande Fratello vip, l'empedoclina Clizia Incorvaia al centro del gossip

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento