Le discariche abusive sembrano senza freno, Comune pronto a presidi con volontari

L'ultima proposta per cercare di arginare il fenomeno è l'istituzione di veri e propri punti di controllo con l'ausilio di liberi cittadini

Una discarica in via San Francesco

Non bastano le multe, non bastano le telecamere, nè gli appelli alla collaborazione: soprattutto in centro storico le discariche abusive continuano a riformarsi senza freno. Dopo ogni operazione di bonifica le montagne di rifiuti tornano a formarsi dopo un paio di giorni e al Comune non rimane altro da fare che proporre nuove bonifiche che hanno un costo, non fosse altro che per il trasporto e conferimento in discarica, oltre che, ovviamente, il costo per il danno d'immagine della città.

Mastelli rotti e disservizi, arriva un numero Whatsapp per le segnalazioni

Così il Comune pensa ad ipotesi anche "radicali", come la creazione appunto di presìdi fisici con l'ausilio di volontari che possano monitorare le aree più "calde" (per fare alcuni esempi piazza Ravanusella, via Vallicaldi, via San Francesco). In quest'ottica rientra, probabilmente, la proposta dei mesi scorsi dell'istituzione di una "guardia ambientale" volontaria, idea che venne però stroncata in fase di rilascio dei pareri delle commissioni, che ritennero sussistente una criticità in merito alla possibilità del volontario in questione di poter anche emettere sanzioni per violazioni amministrative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento