Cronaca

Strage di migranti, tre anni dopo le iniziative per non dimenticare

Otto superstiti eritrei sono arrivati a Lampedusa, dalla Svezia, Germania e Norvegia, già nei giorni scorsi. "Lezioni" a 200 studenti sul fenomeno dell'immigrazione

Lampedusani davanti la Porta d'Europa

A mezzogiorno partirà la marcia che da via Cameroni porterà alla Porta d'Europa. Il sindaco Giusi Nicolini, il ministro dell'Interno Angelino Alfano e - probabilmente - qualcuno dei familiari delle vittime ritornati, tre anni dopo quella tragedia, a Lampedusa, saliranno sui pattugliatori di Guardia costiera, Guardia di finanza e carabinieri e, spingendosi fino al punto preciso in cui avvenne il naufragio, lanceranno in mare dei fiori.

Sarà giornata del ricordo e del dolore, quella di oggi, a Lampedusa dove si celebra il terzo anniversario del naufragio che costò la vita a 368 migranti.

In Senato, per la prima volta, la giornata nazionale della memora - istituita dal Parlamento - sarà celebrata nel corso di un incontro al quale parteciperà anche il presidente Piero Grasso. 

Otto superstiti del naufragio del 3 ottobre del 2013 sono arrivati a Lampedusa, dalla Svezia, Germania e Norvegia, già nei giorni scorsi. Ad accoglierli all'aeroporto c'erano gli abitanti di Lampedusa.

Superstiti che hanno già incontrato i 200 studenti italiani e stranieri che, da alcuni giorni, stanno partecipando a "L'Europa inizia da Lampedusa". Si tratta di incontri e laboratori per far acquisire ai giovani consapevolezza sull'immigrazione. 

"Nessuno è rifugiato per scelta" - hanno detto i superstiti del naufragio agli studenti. Ragazzi che, sulle motovedette della Guardia costiera, hanno potuto assistere alle simulazioni di salvataggi. 

Anche il comitato "3 ottobre" ha organizzato due laboratori su "Cosa significa essere un migrante/rifugiato e arrivare in un paese straniero" e "Discriminazioni". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di migranti, tre anni dopo le iniziative per non dimenticare

AgrigentoNotizie è in caricamento