C'è vento, rinviato l'attracco della nave quarantena: forse mercoledì

La Prefettura: "Priorità d'imbarco verrà data alle persone risultate positive al tampone per il Covid-19". Nella struttura di prima accoglienza dell'isola sono, nel frattempo, giunti uomini e mezzi dell’Esercito che andranno a rafforzare il contingente di vigilanza già attivo

La nave quarantena "Aurelia" resta in rada davanti a Lampedusa

Ore 19,53. La nave quarantena Aurelia non riesce, a causa del forte vento, ad attraccare al porto di Lampedusa. Resta in rada davanti l'isola e così, stando alle previsioni meteo, dovrebbe accadere anche domani. Pare, infatti, che soltanto mercoledì il vento possa calare e dunque si potrà ipotizzare l'attracco e l'imbarco dei migranti - forse 200 o poco più - degli ospiti dell'hotspot di contrada Imbriacola. Per come annunciato, dalla Prefettura di Agrigento, la priorità di imbarco verrà data agli attuali positivi al Covid-19. Di fatto si libererà il padiglione dove tutte queste persone - 58 contagiati sono stati caricati sul report della Protezione civile regionale soltanto oggi - vengono tenute in isolamento e sotto stretta sorveglianza sanitaria. Intanto nelle ultime ore, il sindaco Totò Martello ha smentito le dichiarazioni fatte dal leader della Lega Matteo Salvini (Leggi l'articolo). 

Ore 14,32. La nave quarantena Aurelia è arrivata in rada di Lampedusa e non appena il vento calerà si procederà all'imbarco dei migranti presenti nell'hotspot, dando priorità a quelli risultati positivi al tampone per il Covid-19. Lo rende noto la Prefettura di Agrigento. Nella struttura di prima accoglienza dell'isola sono, nel frattempo, giunti uomini e mezzi dell’Esercito che andranno a rafforzare il contingente di vigilanza già attivo. E' operativa invece, all’interno dell’hotspot, la collaborazione con l’ente gestore per il supporto sanitario e di mediazione culturale da parte di personale della Croce Rossa, arrivato a Lampedusa nei giorni scorsi grazie all’intervento del capo dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione. In merito agli allontanamenti di migranti dall'hotspot, registratisi nei giorni scorsi, la Prefettura di Agrigento conferma la massima attenzione e l’impegno di tutte le componenti delle forze dell’ordine, ora supportate anche dell’Esercito, per contrastarli. "Non riguardano comunque - spiegano - le persone positive al Covid che rimangono isolate in una struttura appositamente individuata all’interno del centro".

Ore 10,15. Stop ai barchini carichi di migranti, ma anche stop - forzato - ai trasferimenti previsti per alleggerire l'hotspot. Il vento sta spazzando il canale di Sicilia e il traghetto "Lampedusa", stanotte, è rimasto all'ancora di Porto Empedocle. E' saltato dunque il collegamento marittimo fra Porto Empedocle, Linosa e Lampedusa e sull'isola restano complessivamente poco più di 1.200 extracomunitari. Ieri, a Lampedusa, si sono registrati 3 sbarchi per complessivi 41 migranti. Lo stesso, identico, numero di quanti ne sono stati trasferiti con il traghetto di linea e che, dopo l'approdo a Porto Empedocle, sono stati portati al centro d'accoglienza di Pian del Lago a Caltanissetta. 

In quello che è ormai scontro aperto fra Palermo e Roma, il Viminale ho ricordato che da "luglio scorso sono stati trasferiti in altre regioni circa 3500 migranti sbarcati sulle coste siciliane e ospitati nei centri di accoglienza della Sicilia. Il ministero dell'Interno è da sempre direttamente impegnato - prosegue la nota del Viminale - per ridurre l'impatto della forte pressione migratoria sull'isola, dovuta ai numerosi sbarchi autonomi legati alla crisi tunisina, rispetto alla quale il governo si è attivato per trovare ogni utile soluzione".

Il Viminale ha tenuto ad evidenziare che "dopo aver inizialmente previsto il test sierologico per tutti i migranti arrivati, dai primi di agosto è stato introdotto obbligatoriamente l'esame del tampone rinofaringeo ed è stata attivata una apposita convenzione con la Croce rossa italiana per effettuare questo accertamento sanitario a Lampedusa ed assicurare rapide risposte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sgombero degli hotspot, Musumeci: "Inadeguati, impossibile mantenere le distanze"

(Aggiornato alle ore 19,58)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento